Prodotti di sicurezza

Design, sicurezza e semplicità

Grate di sicurezza a scomparsa

Sicurlim produce grate di sicurezza a scomparsa elettromeccaniche a discesa verticale coperte da brevetto internazionale.


Proponiamo grate in due diversi profili estetici: tondo ed ovale, con soluzioni funzionali ed innovative che ben si sposano con le diverse esigenze architettoniche e di progettazione degli edifici senza mai tralasciare la Sicurezza.


Il sistema permette alla grata di impacchettarsi all'interno del cassonetto a protezione di porte, finestre e lucernari, garantendo la protezione dei beni e delle persone.

 

Il nostro sistema di sicurezza è realizzato in profilo tubolari in acciaio ovale e tondo in FE 360 verniciato a polveri termoindurenti a 180° previo trattamento con primer. Il nostro prodotto si distingue per design, sicurezza e semplicità.

Grate di protezione per finestre

DESIGN: a differenza di altri sistemi di protezione che ingombrano e scuriscono gli ambienti di vita quotidiana, la grata Sicurlim grazie al suo sistema di impacchettamento a scomparsa totale permette di vivere la propria sicurezza in un’ampia luminosità e libertà. La grata Sicurlim si adatta ad ogni singola esigenza grazie al supporto di tecnici specializzati, raggiungendo lunghezze oltre i 3 metri in tutti i colori Ral.

SICUREZZA: la nostra grata è dotata di due sistemi anti sollevamento: il primo sistema è dato dal fermo motore ed il secondo da una serratura posta in basso che manovra due assi in acciaio i quali finiscono la loro corsa nei montanti posti nei laterali della grata, inoltre la serratura può essere personalizzata ed installata a seconda della posizione dell’anta infisso.

SEMPLICITA': la grata Sicurlim può essere installata in ogni contesto architettonico ed utilizzabili con semplice pulsante, telecomando o collegamenti a sistemi domotici.

Perchè installare sistemi antintrusione

Sistemi antintrusione

Una volta la propria casa era considerato il rifugio più sicuro, facendo da contraltare a tutti gli altri ambienti, soprattutto aperti, nei quali la criminalità imperversava.


Di recente però, episodi allarmanti avvenuti nelle abitazioni stanno mutando le valutazioni e le paure degli italiani. Il furto in casa è, tra gli atti delinquenziali che attentano al patrimonio, il più odioso ed abietto perché ferisce nel profondo e nell'intimo, colpisce gli aspetti più personali e privati, e viola e profana gli affetti ed i ricordi più cari, provocando negli individui colpiti ansia, attacchi di panico e blocco psicologico per stress post traumatico.

Statistiche attuali contenute nel Rapporto annuale sulla sicurezza del Ministero dell’Interno ci informano infatti che le rapine nelle abitazioni sono in crescita sia in termini quantitativi che per la loro gravità, pericolosità ed efferatezza, inducendo i cittadini a rivedere la loro “percezione” della sicurezza ed a riconsiderare i meccanismi di difesa.


E tale situazione va sempre più aggravandosi specie nelle grandi città. E’ evidente quindi quanto risulti necessario e giustificato il ricorso all'adozione dei sistemi grate di protezione delle strutture interessate, siano esse abitazioni (centrali, periferiche, isolate), uffici, aziende o negozi. Sistemi volti non solo a difendere le cose e le persone ivi custodite contro i furti e le rapine, ma anche per assicurare l’incolumità degli individui.


Ovviamente non tutti i siti richiedono il medesimo livello di protezione, essendo questo funzione di ciò che vi viene custodito, del suo valore, se trattasi di beni o persone, della sua localizzazione, dell’accessibilità e di ulteriori parametri.


In altri termini il livello di sicurezza delle protezioni da allestire sono strettamente dipendenti dal grado di rischio della struttura da difendere.

Inferiate per finestre

Al riguardo occorre precisare che esistono sostanzialmente due tipologie di protezioni: quella passiva, che consiste nell’ostacolare che estranei violino l’ingresso dell’area da proteggere, e quella attiva che richiede l'intervento umano o l'azionamento di un impianto. A prescindere dal sistema che si decide di attuare, occorre in ogni caso adottare le cosiddette difese metodologiche, che consistono in semplici ma efficaci e pragmatiche cautele ed accorgimenti caldamente suggeriti dalle forze dell’ordine.
Il primo sistema citato, la protezione passiva, è il classico, il più noto, quello di gran lunga più utilizzato e che fornisce ottime garanzie nei risultati, costituendo altresì il meno oneroso dal punto di vista economico, oltre a risultare quello che comporta modifiche strutturali ed architettoniche meno impegnative.
Appartiene alla prima tipologia un sistema di sicurezza di tipo mobile messo a punto dalla SICURLIM che, grazie alla sua peculiarità oggetto di brevetto, presenta il vantaggio di poter essere utilizzato quando ne ricorre la necessità essendo completamente a scomparsa ed attivabile elettricamente con un semplice comando.
Tale soluzione ci garantisce sicurezza allorquando ne avvertiamo la necessità, affrancandoci nel contempo dalla sindrome del topo in gabbia e lasciandoci liberi di godere i panorami sugli spazi aperti.

Grazie alla sua modularità inoltre, può inserirsi agevolmente in ogni tipo di architettura, non deturpandone i prospetti e costituendo anzi per il suo particolare design un elemento distintivo e di elegante deterrenza.
Share by: